Home » Corsi

Divieti e incompatibilità dei dirigenti e dei titolari di incarichi di vertice dopo la L. n. 190 “anticorruzione” e il D.Lgs n. 39 del 2013: cause di inconferibilità e incompatibilità, regolamentazione del “pantouflage”, adempimenti dei dirigenti, compiti del responsabile anticorruzione, responsabilità e sistema sanzionatorio.

Orari 9:00-14:00

Sede Vicenza, Amministrazione provinciale – sala consiliare – Palazzo Nievo, Contrà Gazzolle, 1

DocentiAlessandro Napoli, magistrato Corte dei conti

Destinatarisegretari comunali e provinciali, direttori generali, dirigenti e responsabili dei servizi di regioni, enti locali e loro consorzi e associazioni, Camere di commercio, e loro associazioni, enti pubblici non economici, aziende e d enti del SSN

Quota120 euro (Iva non dovuta per dipendenti pubblici) - per iscrizioni multiple, sconto del 10% per ogni iscritto; solo Comuni del vicentino aderenti alla Fondazione Centro Studi Amministrativi sconto del 50 % (non cumulabile con altre agevolazioni). La quota di iscrizione comprende il materiale didattico e il coffee break. Al termine del seminario è previsto il rilascio dell’attestato di partecipazione e la verifica di gradimento. Iscrizioni: entro il 22 maggio 2013. Modalità di versamento: bonifico su c/c n. 100000003176 – Cassa di Risparmio del Veneto - Filiale di San Giovanni Lupatoto, Via Madonnina 1 C - 37057 San Giovanni Lupatoto (VR), intestato a Nomodidattica S.r.l – IBAN IT 37 H 06225 59770 100000003176; in contanti al momento della registrazione.

Dettagli

brochure_24 maggio_incompatibilità

scheda adesione_incompatibilità

 

 

programma

 

        aspetti introduttivi

         la disciplina del d.lgs n. 165  sull’incompatibilità tra rapporto di lavoro subordinato e l’assunzione di interessi privati esterni

         le modifiche all’istituto dell’incompatibilità dopo la novella della legge anticorruzione n. 190 del 2012 e il d.lgs 39

         dalla garanzia della pienezza della prestazione lavorativa del dipendente pubblico all’indipendenza soggettiva del dirigente o del titolare apicale

         il rafforzamento del principio costituzionale d’imparzialità

        il nuovo quadro normativo di riferimento

         la legge delega 6 novembre 1990 , n. 190 (art. 1, commi 49 e 50): oggetto e criteri direttivi della delega

         il decreto legislativo n. 39 dell’8 aprile 2013

         principi generali

        l’ambito di applicazione della nuova disciplina:

         tipologia di incarichi oggetto della nova disciplina

         amministrazioni pubbliche ed enti privati su cui impattano i nuovi divieti

        il regime di inconferibilità

         la condanna, anche non definitiva, per uno dei reati contro la pubblica amministrazione

         la provenienza del potenziale incaricato da enti di diritto privato collegati all’amministrazione che conferisce l’incarico (enti sottoposti a controllo o finanziati)

         la provenienza per gli incarichi dirigenziali esterni da cariche in organi di indirizzo politico

        il regime di incompatibilità

         incompatibilità con incarichi e carichi in soggetti privati;

         incompatibilità con cariche in organi di indirizzo politico

         il regime del pantouflage nella legge 190 e nell’art. 21 del d.lgs 39

        compiti dei soggetti preposti alla vigilanza sui divieti

         il responsabile della prevenzione e della corruzione

         l’autorità nazionale anticorruzione

        le conseguenze e le sanzioni per la violazione dei divieti

         la nullità degli incarichi in violazione dei divieti

         responsabilità e sanzioni a carico dei componenti degli organi che conferiscono gli incarichi

         l’obbligo di adeguamento delle regioni e degli enti locali

         la decadenza in caso d’incompatibilità

Condividi questo articolo:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone
moltocomuni.it