Home » Appalti e contratti » Il Documento di gara unico europeo, dal 18 aprile scatta l’obbligo ma con modalità provvisorie Appalti e contratti

Il Documento di gara unico europeo, dal 18 aprile scatta l’obbligo ma con modalità provvisorie

07/04/2018 | Giuseppe Panassidi |

Condividi questo articolo:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

L’ANAC, con comunicato del 5 aprile 2018, ricorda che “Dal prossimo 18 aprile il Documento di gara unico europeo (DGUE) dovrà essere reso disponibile esclusivamente in forma elettronica, nel rispetto di quanto previsto dal Codice dei contratti pubblici (art. 85, comma 1)”.

L’Autorità, in buona sostanza, rilancia il comunicato già diramato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il 30 marzo scorso.

Documento unico di gara – Giova ricordare che il modello di DGUE, suddiviso in sei parti, è stato adottato con Regolamento di esecuzione UE 2016/7 della Commissione del 5 gennaio 2016 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea L 3/16 del 6 gennaio 2016. 


Lock_iconContenuto riservato agli utenti registrati.
Inserisci le tue credenziali per accedere ai contenuti protetti o crea un account.

Il Documento di gara unico europeo, dal 18 aprile scatta l’obbligo ma con modalità provvisorie ultima modidfica: 2018-04-07T16:13:16+00:00 da Giuseppe Panassidi

tags

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condividi questo articolo:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Moltocomuni