Home » Appalti e contratti » Sulla clausola di revisione periodica del prezzo negli appalti di servizi ad esecuzione continuativa Appalti e contratti

Sulla clausola di revisione periodica del prezzo negli appalti di servizi ad esecuzione continuativa

12/10/2017 | Simonetta Fabris |

Condividi questo articolo:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

La disposizione di cui all’art. 115, d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163, secondo la quale tutti i contratti d’appalto ad esecuzione periodica o continuativa, stipulati con la P.A., devono recare una clausola di revisione periodica del prezzo operata sulla base di una istruttoria condotta dai dirigenti responsabili dell’acquisizione di beni e servizi, è norma imperativa destinata ad operare anche in assenza di specifica previsione tra le parti ovvero in presenza di previsioni contrastanti, con la conseguenza che le disposizioni negoziali contrastanti con tale disposizione legislativa non solo sono colpite dalla nullità ex art. 1419 cc, ma sostituite de iure, ex art. 1339 c.c., dalla disciplina imperativa di legge.


Lock_iconContenuto riservato agli utenti registrati.
Inserisci le tue credenziali per accedere ai contenuti protetti o crea un account.

Sulla clausola di revisione periodica del prezzo negli appalti di servizi ad esecuzione continuativa ultima modidfica: 2017-10-12T20:09:25+00:00 da Simonetta Fabris

tags

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condividi questo articolo:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Moltocomuni