Lo scorso 4 giugno l’A.N.AC. ha posto in consultazione, fino al 25 giugno p.v., la bozza di “Regolamento sull’esercizio del potere dell’Autorità di richiedere il riesame dei provvedimenti di revoca o di misure discriminatorie adottati nei confronti del RPCT per attività svolte in materia di prevenzione della corruzione”.

Il regolamento si compone in tutto di 12 articoli ed è diviso in due parti:

a) la prima disciplina l’intervento dell’Autorità con riferimento ai provvedimenti di revoca previsti dall’art. 1, co. 82, della l. n. 190 del 2012 e dall’ art. 15, co. 3, del d.lgs. n. 39 del 2013 e, se riferiti a soggetti privi di qualifica dirigenziali, anche dall’art. 1, co. 7 della l. n. 190 del 2012.

b) la seconda riguarda, invece, l’intervento dell’Autorità sulle “misure discriminatorie” anche diverse dalla revoca nei confronti del RPCT, ai sensi dell’art. 1, co. 7 della l. n. 190 del 2012.

 


Stampa articolo