- Moltocomuni - https://www.moltocomuni.it -

TARI: Linee guida del MEF sui fabbisogni standard

IN POCHE PAROLE…

Le indicazioni operative per supportare i comuni nell’elaborazione del piano finanziario 2021 per la TAR, da approvare entro i termini di adozione del bilancio di previsione.

Le linee guida sui bisogni standard [1]


Il Dipartimento delle Finanze ha pubblicato l’aggiornamento delle Linee guida interpretativ [2]e per l’applicazione del comma 653 dell’art. 1 della Legge n. 147 del 2013 [3],  sulla determinazione dei costi del servizio rifiuti, basato anche sui fabbisogni standard, entrati in vigore nel 2018

Il documento, predisposto ha la finalità di inquadrare il contesto applicativo dei provvedimenti e facilitarne l’attuazione da parte dei comuni per la predisposizione dei piani finanziari relativi al 2021, da adottarsi entro il termine di approvazione del bilancio di previsione (termine fissato al 31 gennaio 2021 dall’art. 106, comma 3-bis, del D. L. 19 maggio 2020, n. 34 [4])

Com’è noto, le risultanze dei fabbisogni standard del servizio rifiuti assumono  nel nuovo sistema di regolazione  un valore di riferimento obbligatorio ai fini dell’art. 16 della delibera ARERA n.443/2019 [5] per ciò che riguarda l’applicazione della gradualità dell’adozione di alcune componenti tariffarie.


Le note metodologiche “Revisione della metodologia dei fabbisogni standard dei comuni delle regioni a statuto ordinario per il servizio
smaltimento rifiuti in base all’art. 6 D. Lgs. 26 novembre 2010, n. 216” e “Aggiornamento e revisione della metodologia dei fabbisogni standard dei comuni per il 2021 in base agli artt. 5, 6 e 7 del D. Lgs. 26 novembre 2010, n. 216”, entrambe redatte da SOSE S.p.A., sono consultabili sul sito della Commissione Tecnica per i Fabbisogni Standard al seguente indirizzo:
http://www.mef.gov.it/ministero/commissioni/ctfs/index.html [6]