In data il 28 giugno, l’Autorità Nazionale Anticorruzione ha presentato il 3° Rapporto annuale sul Whistleblowing.

Tra le criticità rilevate:

  • la mancanza di specifici poteri di indagine utili al riscontro dei fatti segnalati, con allungamento dei tempi dell’istruttoria;
  • l’utilizzo improprio dell’istituto con segnalazioni riferite a materie non di competenza dell’ente;
  • la scarsa qualità delle segnalazioni;
  • la scarsa fiducia nell’istituto del WB;
  • la difficoltà a trattare le segnalazioni provenienti dai collaboratori delle imprese appaltatrici;
  • la difficoltà dell’istituto ad attecchire nei contesti lavorativi.

3 Rapporto annuale sul Whistleblowing – pdf


Stampa articolo