Home » Rubriche » Violazione del principio di aggregazione e centralizzazione delle committenze da parte del Comune Appalti e contratti

Violazione del principio di aggregazione e centralizzazione delle committenze da parte del Comune

31/03/2019 | Simonetta Fabris |

Finché non sarà approvata la disciplina attuativa dell’art. 38 del D.lgs. 50/2016 sui requisiti di qualificazione della stazione appaltante non vi sono i presupposti per formulare un giudizio di inadeguatezza della stazione appaltante.

Di conseguenza, nel periodo transitorio ogni ente locale, previa iscrizione nell’anagrafe unica dell’ANAC, può bandire e gestire come autonoma stazione appaltante tutte le procedure di gara a cui sia interessato, senza che questo possa mettere a rischio l’aggiudicazione.


Contenuto riservato

Il contenuto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
o .


Violazione del principio di aggregazione e centralizzazione delle committenze da parte del Comune ultima modidfica: 2019-03-31T15:14:33+02:00 da Simonetta Fabris

© Riproduzione riservata

Stampa articolo