Home » Rubriche » Surgelati: quando e come indicarli sul menù Sicurezza alimentare

Surgelati: quando e come indicarli sul menù

Una delle non conformità che spesso si verifica nelle attività dove viene effettuata somministrazione al cliente “ultimo” è quella che nei menù non sono indicati gli alimenti surgelati all’origine.

Sui contenuti che per legge devono avere i menù ci siamo già occupati in un precedente articolo (Link all’articolo), in questo ci soffermiamo sugli alimenti surgelati.

Ma è davvero obbligatorio indicarli? Quali sono le modalità e le deroghe? Con il pesce crudo come ci si deve comportare?

Per rispondere a queste domande bisogna analizzare il contenuto di diverse norme europee e nazionali, in particolar modo il REG UE 1169/2011, il REG CE 853/2004 e il D.Lgs, 231/2017.


Contenuto riservato

Il contenuto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
o .


Surgelati: quando e come indicarli sul menù ultima modidfica: 2019-06-12T23:57:43+02:00 da Matteo Fadenti

© Riproduzione riservata

Stampa articolo

Matteo Fadenti

http://www.sicurgarda.com

Rubrica: Sicurezza e salute nei posti di lavoro, Sicurezza alimentare Matteo Fadenti laureato presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia di Brescia in tecniche della Prevenzione dell'ambiente e dei luoghi di lavoro con il massimo dei voti e la lode. Master in Scienze dell'Alimentazione e Dietetica Applicata. Formatore qualificato e consulente in materia di sicurezza sul lavoro e sicurezza alimentare. Direttore del centro di Formazione AiFOS Sicurgarda snc (www.sicurgarda.com), Consigliere Nazionale AiFOS (Associazione Italiana Formatori e Operatori della Sicurezza sul Lavoro www.aifos.org) e segretario del comitato scientifico. Effettua studi e ricerche sul rapporto tra l'alimentazione e la sicurezza sul lavoro in collaborazione con diverse Università.