Home » Seminari » Appalti pubblici: cosa cambia dopo il D.L. 32 del 2019 (cd. decreto “sblocca-cantieri”)

Scheda corso

Seminario

Appalti pubblici: cosa cambia dopo il D.L. 32 del 2019 (cd. decreto “sblocca-cantieri”)

Torino (Grugliasco)
Sede municipale, Sala Consiliare, Piazza Matteotti 50
Visualizza mappa
  • Corso intero
  • 22/05/2019
  • 9.00 - 14.00

Regolamento attuativo unificato; procedure sotto-soglia; verifica dei requisiti; progettazione per le manutenzioni ordinarie e straordinarie; appalto integrato; requisiti dei progettisti; appalti centralizzati; requisiti di qualificazione; subappalto;  consorzi stabili; criteri di aggiudicazione; commissione giudicatrice; offerte anomale e  nuovo regime transitorio. Aggiornamento sugli orientamenti dei TAR e del Consiglio di Stato.

L’obiettivo è di approfondire,  con una metodologia didattica altamente partecipativa, le numerose novità introdotte dal D.L. 32 del 18 aprile 2019, in vigore dal 19 aprile, ed aggiornare i partecipanti sui recenti orientamenti giurisprudenziali sui principali istituti del codice (rotazione, soccorso istruttorio, avvalimento, ecc.).


Sconti per comuni fino a 10mila ab. e per iscrizioni multiple.


In collaborazione con LineaPA di Patrizia Isaija - Ivrea

Segretari comunali, responsabili unici del procedimento, tecnici e dirigenti e funzionari addetti alle procedure di gara di stazioni appaltanti.

Appalti pubblici: cosa cambia dopo il D.L. 32 del 2019 (cd. decreto “sblocca-cantieri”) ultima modidfica: 2019-04-30T10:26:21+02:00 da La redazione

Leggi la versione completa del programma con le condizioni di partecipazione

  • Il Decreto – Legge n. 32: entrata in vigore, finalità, regime transitorio ed effetti sulle procedure da avviare e su quelle già avviate.
  • Il Regolamento unificato, attuativo, esecutivo ed integrativo e l’abbandono della regolamentazione flessibile.
  • Le novità in materia di progettazione: la semplificazione della progettazione dei lavori di manutenzione, ordinaria e straordinaria; le nuove norme sull’appalto integrato; gli incentivi per la progettazione interna.
  • Le nuove procedure sotto-soglia.
  • Le novità sui criteri di aggiudicazione:
  • La disciplina sulle offerte anomale e le limitazioni per l’esclusione automatica.
  • Le modifiche al Codice del processo amministrativo: profili essenziali.
  • Le novità sui requisiti generali
  • Le nuove norme sui consorzi stabili.
  • Le novità in materia di subappalto.
  • Le disposizioni sulle procedure di affidamento in caso di crisi di impresa.

Cosa ne pensa il giudice amministrativo: esame degli orientamenti dei TAR e del Consiglio di Stato sui principali istituti del codice dei contratti pubblici (rotazione; soccorso istruttorio; avvalimento; ecc.).

Question time

Appalti pubblici: cosa cambia dopo il D.L. 32 del 2019 (cd. decreto “sblocca-cantieri”) ultima modidfica: 2019-04-30T10:26:21+02:00 da La redazione

ALESSANDRO BERTA, avvocato, direttore Associazione Industriali di Savona, esperto in contrattualistica pubblica. Formatore in corsi per dipendenti pubblici e di società partecipate.

Appalti pubblici: cosa cambia dopo il D.L. 32 del 2019 (cd. decreto “sblocca-cantieri”) ultima modidfica: 2019-04-30T10:26:21+02:00 da La redazione

100 € + IVA (se dovuta)

  • Comuni fino a 5mila abitanti: 70 €
  • Comuni da 5 mila abitanti a 10 mila abitanti: 80 €
  • Dal terzo iscritto dello stesso Ente/studio professionale: 70 €

IVA esente per PA, ma bollo virtuale di 2€ per fatture di importo superiore a 77,47 €; IVA 22% per i privati

La fatturazione sarà a cura di Nomodidattica srl

Per gli Enti abbonati alla formazione di LineaPA verranno scalate 5 ore per il primo iscritto e 4 ore procapite per tutti gli iscritti successivi

Appalti pubblici: cosa cambia dopo il D.L. 32 del 2019 (cd. decreto “sblocca-cantieri”) ultima modidfica: 2019-04-30T10:26:21+02:00 da La redazione

La quota di partecipazione comprende il materiale didattico (in formato elettronico), il rilascio dell'attestato di partecipazione (in formato elettronico) e il coffee break a metà mattina.

Al termine del corso è prevista la verifica di gradimento.

formazione@moltocomuni.it
Tel: 045 2596578
Cell: +39 334 6052253