Home » Urbanistica e edilizia » Il regolamento edilizio – tipo Urbanistica e edilizia

Il regolamento edilizio – tipo

19/11/2016 | moltocomuni |

Condividi questo articolo:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

E’ stata pubblicata  in Gazzetta Ufficiale n. 268 del 16 novembre 2016 l’ «Intesa, ai sensi dell’articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131, tra il Governo, le Regioni e i Comuni concernente l’adozione del regolamento edilizio-tipo di cui all’articolo 4, comma 1-sexies del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380».

Fanno parte integrante dell’Intesa:

  • lo schema di regolamento edilizio tipo (allegato 1)
  • le definizioni uniformi (allegato A)
  • la raccolta delle disposizioni sovraordinate in materia edilizia (allegato B)

Entro centottanta giorni dall’adozione della suddetta intesa, le regioni ordinarie dovranno recepire lo schema di regolamento edilizio tipo e le definizioni uniformi, e integrare e modificare, in conformità’ alla normativa regionale vigente, la raccolta delle disposizioni sovraordinate in materia edilizia.

E’ stato raggiunto così il primo traguardo per arrivare all’obiettivo, ambizioso ma condivisibile, di uniformare e semplificare i regolamenti edilizi comunali, prevedendo che essi non debbano riprodurre le disposizioni statali e regionali cogenti e auto applicative che incidono sull’attività’ edilizia e debbano essere predisposti, anche nelle tematiche riservate all’autonomia comunale, secondo un elenco ordinato delle varie parti valevole su tutto il territorio nazionale.

Il regolamento edilizio – tipo ultima modidfica: 2016-11-19T23:33:08+00:00 da moltocomuni
Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condividi questo articolo:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Moltocomuni