Home » Rubriche » Il rafforzamento del ruolo del RUP nel nuovo Codice dei contratti Appalti e contratti

Il rafforzamento del ruolo del RUP nel nuovo Codice dei contratti

24/04/2016 | Giuseppe Panassidi |

Il nuovo Codice degli appalti pubblici, in vigore dal 19 aprile 2016, rafforza la posizione di centralità nel processo contrattuale del responsabile unico del procedimento (RUP). Compete a questa figura professionale, dalla fase della progettazione a quelle della realizzazione e rendicontazione di ogni appalto, guidarne e controllarne l’effettiva e regolare esecuzione, coordinare e dirigere gli altri soggetti che agiscono nei diversi procedimenti del processo e garantire all’impresa l’esclusività di interlocuzione nei rapporti con la stazione appaltante.

Il RUP, con il nuovo Codice, rafforza i suoi poteri di ingerenza nell’attività di realizzazione dell’intervento, di cui deve curare tutte le azioni per pervenire alla sua realizzazione e, trattandosi di lavori o forniture, alla sua acquisizione al patrimonio dell’ente, adottando o sollecitando, se del caso, in ciascuna fase, interventi di prevenzione e di rimedio in ordine a tutti gli eventi suscettibili di perturbare la corretta realizzazione del risultato finale.


Contenuto riservato

Il contenuto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
o .


Il rafforzamento del ruolo del RUP nel nuovo Codice dei contratti ultima modidfica: 2016-04-24T22:51:06+02:00 da Giuseppe Panassidi

© Riproduzione riservata

Stampa articolo